Più come questo nelle categorie: Visite guidate / Tour in Montenegro

Montenegro - Nella terra delle Montagne Nere

Date Montenegro:

Dal 13 al 23 maggio 2023 (WW II-III+)

Quest'anno non offriamo due campi separati come descritto di seguito. Per chiarire il tuo livello di abilità o il livello del campo, invia un'e-mail a kanuschule@toros-outdoors.de

Toros Outdoors pagaia per l'Albania dal 2015 e con il passare degli anni i nostri viaggi nel vicino Montenegro sono diventati più frequenti. È giunto il momento di dedicare un campo al cuore montuoso dei Balcani! Viaggiamo nella terra delle Black Mountains per ben dieci giorni. Caratterizzato da: graziosi fiumi blu, graziose rocce bianche e incredibili viste panoramiche sulle aspre montagne del Durmitor. Vita da campo fredda e acqua grande con onde dannatamente grandi sul Tara. E naturalmente il famoso viaggio di più giorni attraverso la gola più profonda del mondo. E poi c'è un'altra sorpresa. Ma purtroppo il nome dice tutto: non sarà svelato! 

A maggio, i quattro chilometri di Tara fino al campo si riducono a valle.

Si prega di notare che è possibile prenotare viaggi solo previa consultazione con noi. Per questo - o se hai domande - puoi utilizzare i seguenti pulsanti:

Tre grandi fiumi drenano l'interno del piccolo paese balcanico: Moraca, Lim e Tara. Tre valli che difficilmente potrebbero essere più diverse. Il nostro parco giochi per dieci giorni di pagaiata! Un'ampia varietà di forme paesaggistiche è ammassata in uno spazio molto piccolo. Gli altopiani carsici dell'ovest si innalzano ripidi dal profondo blu del mare Adriatico. A sud risplende l'enorme lago di Scutari, circondato da canneti incontaminati. Molto vicino alla capitale Podgorica, Moraca e Cijevna emergono dalle montagne selvagge e costituiscono il degno inizio di questo viaggio in kayak.

Nell'entroterra del Montenegro, le distese boscose dei bacini dei fiumi Tara e Lim sono scarsamente popolate. La cosa giusta per fuggire dalla frenesia della vita quotidiana e staccare la spina in campagna. Cosa potrebbe esserci di più bello che concludere la giornata nel leggendario Tara Canyon con una buona bottiglia di Vrnac?

Campo I - Crna Gora Classics (WW III-IV)

Paesaggio con un fattore di relax nella gola di Tara

Gestisci il percorso del cimitero nel sonno, non hai paura della doppia e ora vuoi finalmente uscire dalla Slovenia? Allora sei pronto per i Crna Gora Classics! Ma non gioire troppo presto, l'acqua è altrettanto turchese e il calcare così bianco, come se fosse colato direttamente nel fiume dal fianco meridionale del Kanin. Anche la lingua della gente del posto rischia di essere familiare alle tue orecchie. Eppure, stai attento! Non solo lo Slivovitz è più duro nella terra delle Black Mountains ...

  • Montenegro
  • Montenegro
  • Montenegro

Dopo un inizio correttamente livellato sulla Moraca inferiore, riflettiamo sulla tradizione regionale di Toros e guidiamo per la prima volta verso il paese vicino. Prendiamo il corso superiore del Cijevna, Cemi in albanese, lungo il ciglio della strada, non senza sibilare un po' di succo nella Tamara agghindata. Un martello paesaggistico insegue il prossimo nella valle Kelmend chiamata Cemi. Questa punta più settentrionale dell'Albania era estremamente isolata fino all'arrivo della macchina del catrame, ben cinque anni fa, superata solo dalla testata della valle del Vermosh. Lì le sorgenti scorrono già nel Montenegro nel lago Plav, da cui l'acqua sgorga come Lim. Ci godiamo l'ospitalità dei Vermosh nella pensione e partiamo anche oltre il confine.

Per uno o due giorni balliamo Limbo e Lambada, il possente fiume con le sue acque azzurrissime apre uno degli angoli meno turistici del Montenegro. La capitale è lontana qui, le antiche mulattiere per Peja (serbo: Pecs) in Kosova sono rimaste in gran parte chiuse dalla guerra alla fine degli anni 'XNUMX. Il nostro viaggio ci porta ulteriormente alle sorgenti del Tara, probabilmente il fiume balcanico più famoso. Verde smeraldo e possente, ha scavato una delle gole più profonde d'Europa. Le dedichiamo tre giorni. Tre giorni in cui ci lasciamo alle spalle il trambusto della civiltà. Siamo circondati da potenti sorgenti carsiche, potenti onde, foreste, foreste, foreste e vastità (almeno verso l'alto). E ogni sera un pasto delizioso con le bevande giuste! 


Pedaliamo su strette strade di montagna fino a Zabljak, il centro turistico degli alpinisti. Prima di entrare nell'ultimo terzo, abbiamo il tempo di annusare l'aria di montagna nel Durmitor nel giorno di riposo. Piccola area, alte vette, panorami impressionanti. Le due fasi reali della Moraca costituiscono la degna conclusione. Lì, al più tardi, ricorderai il fiume dei sogni della Slovenia. Sia nel Klosterschlucht ricco di figure o nel famoso passaggio forzato in fondo alla gola, sarà bellissimo. Ed eccitante. Come ho detto, non solo lo Slivovitz ...

Campo II - Montenegro per la mente (WW II-III)

«Scheuer, servici un buon distillato. Solo non troppo ruvido, solo non troppo duro.” Beh, non è esattamente il mio stile, ma ci proverò! A chi piace easy (o "casual" come si dice in Albania) studia i Crna Gora Classics in poche righe e sottrae tutto ciò che li mette a disagio o addirittura spaventoso. Et voilà, il viaggio perfetto nel bellissimo Montenegro.

"Facile" in particolare: tre giorni di riscaldamento e relax pagaiando su Cijevna e Moraca (no, non ti annoierai lì; lo prometto!), sulla Tara superiore e due giorni di campo base sul Lim blu. Il lago Plav, situato in una posizione fantastica, tampona l'acqua fino alla primavera. Condizioni ideali per abituarsi all'impennata dell'acqua. Ne avremo bisogno tra un attimo... Ci prenderemo una giornata di trekking per rilassarci. Intorno a Gusinje, le montagne di Prokletje sono una vera meta di trekking che non è stata ancora scoperta dalle masse. A proposito, la ben più conosciuta Valbona si trova direttamente dall'altra parte dei sette monti.

Dopo tanta bellezza classica, facciamo una svolta diversa. La lunga Lonely Planet scriverebbe: "fuori dai sentieri battuti". Quant'è vero! Seguendo il Lim fino a poco prima del confine serbo, facciamo tappa nelle ex camere del cuore dell'industrializzazione socialista. In un caffè a Berane, ai tempi di Tito la città tessile si chiamava Ivangrad. L'acqua del Lim non è più nera sotto la città, quella della Ceotina non è più giallo zolfo, come ai tempi bui dell'industria pesante nella tranquilla Pljevlja. Qui, nel nord non turistico del Montenegro, foreste solitarie incontrano paesaggi collinari ampiamente pascolati, architettura socialista e cultura industriale. Eccitante!

Bacia e finisci ciò che resta, quello deve essere. Alla tara! Il campo base nel terzo inferiore del famoso Tara Canyon offre tutti i servizi che potresti desiderare per concentrarti sui tuoi affari. Surf concentrato (sempre nel mezzo! Se necessario con supporto aereo ...), mangiare bene, guardare il cielo e leggere un libro o semplicemente lasciarsi trasportare per la terza volta dalla strada della casa con grande piacere. Oh sì, ovviamente facciamo anche più giorni.

Ancora energia? No? Si adatta. È finita anche lei. Dopo i dieci giorni sei servito. Nel senso migliore. E la sorpresa menzionata all'inizio è ancora in agguato da qualche parte.  

  • Montenegro
  • Montenegro
  • Montenegro

Servizi:   

  • 10 giorni di viaggio, di cui 9 giorni di pagaiata sui fiumi selvaggi dell'Albania e del Montenegro; A seconda delle dimensioni del gruppo, due istruttori di canoa, eventuale formazione tecnica.
  • Guida con uno o (a seconda delle dimensioni del gruppo) più istruttori di canoa, eventuale formazione tecnica.
  • I viaggiatori aerei beneficiano dei collegamenti diretti molto economici per Podgorica. Wizz Air vola da Memmingen direttamente a destinazione in meno di due ore, Ryanair parte da Berlino. Aiutiamo con la prenotazione e ci occupiamo del trasferimento aeroportuale e della mediazione della logistica. Navette e trasferimenti vengono concordati direttamente con i partner logistici montenegrini. 
  • Su richiesta, kayak e pagaie possono essere noleggiati a un costo aggiuntivo. Puoi vedere l'attuale gamma di barche nel centro di test Toros. Quando si tratta di pagaie, ci affidiamo a Mergner, Kober e Lettmann.

Costi

  • I costi per la guida e l'organizzazione sono di 1200 €.
  • Questo prezzo include la guida, l'addestramento in canoa, l'organizzazione del tour.
  • Kayak e pagaie possono essere noleggiati da noi a pagamento.
  • Ci sono costi aggiuntivi per: Arrivo, logistica in loco, alloggio, pasti, permesso di pagaia Tara.
  • I costi per la logistica saranno trasferiti ai partecipanti. I viaggiatori aerei dovrebbero aspettarsi un supplemento di € 35 al giorno.

Toros Outdoors prende contatto solo con autisti e pensioni locali. I partecipanti al campo stabiliscono questi servizi direttamente con gli imprenditori locali. 


Sistemazione Ristorazione

 A seconda del tempo e dei desideri del gruppo, pernottiamo in campeggi e luoghi selvaggi proprio accanto al fiume. All'inizio e alla fine del tour pernottiamo Ostello Q i nostri amici Magdalena e Radovan. Lì è disponibile un certo numero di camere doppie. Al Tara rimaniamo nella conduzione professionale Tomba del campo etnico (tenda o bungalow). I partecipanti si fanno carico delle spese di alloggio maturate.

I partecipanti finanziano la ristorazione tramite un fondo di gruppo. Questo costa circa 10 euro al giorno. Una cena al ristorante costa dai 12 ai 15 euro circa.

Ideale per i canoisti: le confortevoli camere del Camp Grab.

Importante: 

Le condizioni meteorologiche e dell'acqua potrebbero richiedere modifiche al percorso e alla scelta del fiume con breve preavviso. I livelli dell'acqua dipendono fortemente dalle condizioni della neve e possono essere influenzati dalle precipitazioni. Pertanto, le singole fasi potrebbero non essere realizzabili a causa di troppa o poca acqua. In ogni caso, vengono fornite alternative di alta qualità.

Spettatori nel Durmitor.
Cosa stai guardando??!!

, , , , , segnato
🌍 Prova: Google Traduttore »